Accesso riservato

Profilo biografico: Elvo Tempia Valenta

Elvo Tempia Valenta M
25/07/1920, Mezzana Mortigliengo (BI), Italia
19/10/2004, Biella (BI), Italia
Elvo Tempia Valenta "Gim" nasce a Mezzana Mortigliengo (BI) il 25 luglio 1920. Le disagiate condizioni economiche della famiglia, rovinata dalla crisi economica del '29, lo costrinsero ad abbandonare gli studi e a lavorare, appena tredicenne, al Lanificio Ferla di Ponzone. Dopo aver prestato servizio militare, prese parte alla guerra di liberazione, ricoprendo l'incarico di commissario politico della 75ª brigata Garibaldi "Nino Bixio", operante nel Biellese occidentale.
Nel dopoguerra fu dirigente politico e pubblicista. Fu segretario provinciale dell' Anpi di Biella e Valsesia dal 1945 al 1956, consigliere dell' Anpi nazionale; segretario della Federazione del Pci di Biella dal 1957 al 1963; deputato nella IV e V legislatura (1963-1972); nuovamente segretario della Federazione del Pci dal 1974 al 1978; vicepresidente dell'amministrazione provinciale di Vercelli dal 1977 al 1980 e vicepresidente dell'Unione regionale delle province piemontesi dal 1985 al 1992.
Fu inoltre direttore del settimanale "Baita" dal 1947 al 1963; fondatore e presidente del Fondo per la lotta contro i tumori "Edo Tempia" (dal 1981) e direttore della rivista trimestrale "Foglie del Fondo"; direttore di "Cronache piemontesi" dal 1985 al 1992; presidente dell'Università popolare di Biella dal 1993 al 1997; collaboratore de "l'impegno" e altri periodici locali.
Socio fondatore dell'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", consigliere dal 1975, nel 1981, dopo la scomparsa di Cina Moscatelli, fu eletto presidente, incarico che ricoprì fino al 1992, rimanendo poi presidente onorario.
Fonte: "l'impegno", a.XXIV, n.s., n.2, dicembre 2004;
www.storia900bivc.it/pagine/biografie/tempiavalenta.html

Fondi archivistici prodotti:

Tempia Elvo

Citazioni di o su Elvo Tempia Valenta in Monografia

Elvo Tempia Valenta, Il cammino della Resistenza, Biella, Sateb, 1966
Elvo Tempia Valenta, Una vita combattuta per la libertà. Franco Moranino Gemisto, Biella, Pci, 1972
Elvo Tempia Valenta, Pietro Secchia. Uno dei costruttori del Pci, Biella, Pci, 1977
Elvo Tempia Valenta, La medaglia d'oro alla Resistenza al Comune di Tollegno, Tollegno, 1978

Citazioni di o su Elvo Tempia Valenta in Articolo di periodico

Elvo Tempia Valenta, Franco Moranino...e divenne Gemisto. Lettere dal carcere in "Baita", a. 1975, Biella

Relazioni con altri documenti e biografie


Silvia Mantellero
07/09/2016 07/09/2016
visualizza

Visualizza i contributi lasciati su questo documento

Come citare questa fonte. Tempia Valenta, Elvo  in Archos Biografie [IT BP1194]
Ultimo aggiornamento: venerdì 21/4/2017