Accesso riservato

Profilo biografico: Vito Privitera

Vito Privitera M
05/02/1919, Catenanuova (EN), Italia
04/09/1944, Barge (TO), Italia
Vito Privitera nasce a Catenanuova, in provincia di Enna, il 5 febbraio 1919. Nel marzo 1944 si trova in Piemonte, dove compie la sua scelta resistenziale e decide di unirsi ai partigiani garibaldini. Si arruola con il nome di battaglia “Romeo”, nella IV brigata Garibaldi “Sforzini” . Cade a Barge il 4 settembre 1944 nel tentativo di salvare un compagno ferito. Sarà proposto dal suo comandante “Milan” (Isacco Nahoum) per una ricompensa al valor militare con la seguente motivazione: “Autista su di un autocarro attaccato frontalmente da un’armatissima camionetta tedesca, riusciva sotto il fuoco a girare l’automezzo nell’intento di porlo in salvo e raccogliere così un compagno ferito. Una raffica lo feriva gravemente quando già stava per raggiungere lo scopo. Fatto prigioniero, veniva liberato dal pronto attacco di una squadra nel contempo intervenuta che feriva e disperdeva i nemici catturando la camionetta. Moriva poco dopo tra le braccia dei compagni destandone l’ammirazione per la serenità e per la forza ed il patriottismo dimostrati nei momenti supremi”. È ricordato su una lapide al Comune di Barge.


Citazioni di o su Vito Privitera in Monografia

V. Modica, Dalla Sicilia al Piemonte: storia di un comandante partigiano, Milano, FrancoAngeli, 2003

Citazioni di o su Vito Privitera in Articolo in sito web

Partigiani catanesi e siciliani in "Anpi Catania", "https://anpicatania.wordpress.com/partigiani-catanesi-siciliani/"

Citazioni di o su Vito Privitera in Varie

Fondo Pompeo Colajanni, [Archivio Istituto Gramsci siciliano, fondo P. Colajanni, b. 7, fasc. 6.]

Relazioni con altri documenti e biografie


Alessia Maria Rapisarda
12/01/2017 12/01/2017
visualizza

Visualizza i contributi lasciati su questo documento

Come citare questa fonte. Privitera, Vito  in Archos Biografie [IT BP1235]