Accesso riservato

Profilo biografico: Massimo Girosi

Massimo Girosi M
10/04/1899, Napoli (NA), Italia
09/10/1967, Roma (RM), Italia
Contrammiraglio della Regia Marina, dal maggio 1940 all’aprile 1941 comanda la corazzata “Littorio”. Nel 1942 diviene capo ufficio operazioni dell’alto comando della Marina italiana (Supermarina) e ufficiale di collegamento con il Servizio Informazioni Militari (SIM). Antifascista e antitedesco, è in contatto con l’Office of Strategic Services (OSS), i servizi segreti statunitensi, dal luglio 1943, grazie all’intermediazione del fratello Marcello, produttore e distributore cinematografico, nonché agente dei servizi americani (dopo la guerra gli sarà conferita la Silver Star Medal). Nell’ambito della Missione McGregor, grazie a Massimo Girosi si stabilisce un contatto tra i vertici politico-militari italiani e i servizi alleati, contatto che porterà alla stipula dell’armistizio. Il 7 settembre Girosi incontra l’ammiraglio Carlo Bergamini, comandante delle forze navali da battaglia, che nella notte tra l’8 e il 9 settembre salperà da La Spezia a bordo della corazzata Roma, affondata dai tedeschi al largo de La Maddalena. Dopo l’armistizio Girosi è in servizio a Roma presso il Fronte della Resistenza della Marina. Successivamente raggiunge il Piemonte, dove viene arrestato. Liberato il 20 aprile 1945, è nominato dal CLN comandante della piazza militare di Alessandria e tratta la resa delle truppe del generale Hildebrand.
Dal dicembre 1950 al gennaio 1952 guida Supermarina, ed è quindi comandante in capo delle forze navali.
Il 2 giugno 1956 il presidente Gronchi gli conferisce il titolo di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Muore a Roma il 9 ottobre 1967.
Inserimento e revisione redazionale della scheda biografica a cura di Barbara Berruti.

Citazioni di o su Massimo Girosi in Monografia

P. Baroni, 8 settembre 1943. Il tradimento, Milano, Greco e Greco, 2005
L. Barzini jr, Massimo Girosi, L’ammiraglio lampo, “L’Europeo”, 1951
M. Franzinelli, Guerra di spie. I servizi segreti fascisti, nazisti e alleati, 1939-1943, Milano, Mondadori, 2004

Citazioni di o su Massimo Girosi in Articolo in sito web

Mostra d'Oltremare a Napoli in "http://camera.archivioluce.com", "http://camera.archivioluce.com/camera-storico/scheda/video/i_presidenti/00020/IL5000022616/2/Mostra-", 01/02/2017
Ammiraglio Franco Maugeri in "http://digilander.libero.it", "http://digilander.libero.it/lacorsainfinita/guerra2/personaggi/maugeri.htm", 01/02/2017
Girosi amm. Massimo in "http://www.quirinale.it", "http://www.quirinale.it/elementi/DettaglioOnorificenze.aspx?decorato=32328", 01/02/2017
’OPERA DELLA MARINA MILITARE DOPO L’8 SETTEMBRE 1943 in "www.difesa.it", "http://www.difesa.it/Primo_Piano/Documents/2014/09%20aprile%202014/Marina_Guerra_Liberazione.pdf", 01/02/2017
LA MARINA MILITARE ITALIANA NELLA GUERRA DI LIBERAZIONE E IL RUOLO DEI PORTI PUGLIESI in "http://www.pugliantagonista.it", "http://www.pugliantagonista.it/archivio/marina_liberazione.htm", 01/02/2017
7 settembre mattina in "http://www.regianaveroma.org", "http://www.regianaveroma.org/Storiografia/Armistizio/7_settembre_1943.htm", 01/02/2017
Domenico Carro, Pronti a muovere in "http://www.carro.it", "http://www.carro.it/tablinum/testi/italicum/roma3.html", 01/02/2017
Alessandria città in guerra in "http://www.isral.it", "http://www.isral.it/web/storiedel900/luoghi_schede/alessandria01_alessandriacittainguerra.pdf"
i contributi di Max Corvo e l' O.S.S. Americana alla liberazione dell'Italia dopo l'Armistizio di Cassibile 3 Settembre 1943 in "http://www.cassibilenelmondo.it", "http://www.cassibilenelmondo.it/Max_Corvo.htm", 01/02/2017
Il nuovo comandante della flotta italiana in "https://www.youtube.com", "https://www.youtube.com/watch?v=3ragzLJ5Tak", 01/02/2017

Relazioni con altri documenti e biografie


Isabella Insolvibile
18/01/2017 03/02/2017
visualizza

Visualizza i contributi lasciati su questo documento

Come citare questa fonte. Girosi, Massimo  in Archos Biografie [IT BP1249]
Ultimo aggiornamento: venerdì 21/4/2017