Accesso riservato

Profilo biografico: Francesco Missorici

Francesco Missorici M
21/01/1924, Regalbuto (EN), Italia
Francesco Missorici nasce a Regalbuto il 21 gennaio 1924 in una famiglia di modeste origini contadine. Nel maggio del 1943 lascia la Sicilia per il Piemonte, dove svolge il servizio militare fino al settembre 1943. L’8 settembre lo sorprende ad Alba, presso il 253° reggimento fanteria. Per qualche mese, dopo lo sbandamento seguito alla notizia dell’armistizio, vive nascosto nel Cuneese lavorando con alcuni compagni e riuscendo a sopravvivere grazie agli aiuti degli abitanti del posto. Nel marzo del 1944 è catturato dai tedeschi durante un rastrellamento e rimane prigioniero, in attesa di essere mandato in Germania, per circa un anno. Nel marzo del 1945 riesce a scappare e si unisce ai partigiani della 45ª brigata Garibaldi. Con il nome di battaglia di "Pippo" partecipa a diverse azioni nell’Astigiano. Dopo la liberazione ritorna a Regalbuto dove riprende l’attività di bracciante e si iscrive all’Associazione nazionale combattenti e reduci. Nel 1959 si trasferisce a Catania e trova lavoro come manovale. Si iscrive all’Anpi negli anni ’80, avendo avuto notizia solo allora dell’esistenza dell’associazione.
Inserimento e revisione della scheda biografica a cura di Andrea D'Arrigo.

Citazioni di o su Francesco Missorici in Tesi

G. Caltabiano, Storia dei partigiani siciliani in Piemonte, Rosario Mangiameli, Catania, Università di Catania, Facoltà di Scienze Politiche, a.a. 1999-2000

Relazioni con altri documenti e biografie


Alessia Maria Rapisarda
06/02/2017 06/02/2017
visualizza

Visualizza i contributi lasciati su questo documento

Come citare questa fonte. Missorici, Francesco  in Archos Biografie [IT BP1276]
Ultimo aggiornamento: venerdì 21/4/2017