Accesso riservato

Profilo biografico: Leonardo Cianci

Leonardo Cianci M
21/09/1925, Sant'Andrea di Conza (AV), Italia
28/11/2013, Lanzo Torinese (TO), Italia
Leonardo Cianci nasce a Sant’Andrea di Conza in provincia di Avellino il 21 settembre 1925. Durante i primi anni di guerra è a Bengasi presso dei parenti. Dopo l’evacuazione della città, in seguito all’offensiva delle truppe britanniche, si sposta a Tripoli. Nel 1942 rientra in Italia e raggiunge il paese d’origine. Si trasferisce successivamente a Venaria Reale, ospite di un cugino militare nella Gaf, marito di Assunta Da Ros. Nello stesso anno si iscrive all’Istituto magistrale “Regina Margherita” di Torino, fortemente danneggiato nel mese di novembre dai bombardamenti alleati. Dopo l’8 settembre 1943, con la chiamata alle armi della classe del 1925, interrompe una brevissima esperienza lavorativa presso la Snia di Altessano e su suggerimento del direttore si reca a Fiano con Beppe Gosti e Toni Da Ros, fratello di Assunta. Qui si unisce alla Resistenza con i nomi di battaglia “Nini” ed “Eolo”. Opera inizialmente nelle Valli di Lanzo come partigiano prima nella 20ª e poi nell’11ª brigata Garibaldi. Infine entra a far parte della 17ª brigata Garibaldi. Nel corso del conflitto contribuisce a mettere in salvo numerosi bambini ebrei che conduce da La Cassa a Forno Alpi Graie. Dopo la guerra porta a termine gli studi, anche grazie al prezioso aiuto dell’avvocato Bruno Segre che organizza corsi di recupero per i ragazzi che avevano preso parte alla lotta partigiana abbandonando gli studi (presso Villa Rey a Torino e a Sanremo). Appena diplomato trova nuovamente impiego alla Snia di Altessano per un paio di anni. Con la prospettiva di un trasferimento presso gli stabilimenti di Milano abbandona l'azienda e partecipa al concorso che lo abiliterà all'insegnamento nelle scuole elementari. Inizia a svolgere la professione nelle Valli di Lanzo. Nel 1959 intraprende altresì la carriera politica come capogruppo Psi nel consiglio comunale di Venaria. Negli anni Settanta è direttore didattico e, dal 1988 al 1993, ricopre la carica di sindaco di Lanzo Torinese. Presidente dell'Anpi di zona delle Valli di Lanzo e Ceronda, riceve la cittadinanza onoraria dal Comune di La Cassa. Muore a Lanzo il 28 novembre 2013.
L'inserimento della scheda è a cura di Andrea D'Arrigo; revisione e integrazioni sono di Andrea Cianci.

Relazioni con altri documenti e biografie


Giulia Attanasio
08/02/2017 18/02/2017
visualizza

Visualizza i contributi lasciati su questo documento

Come citare questa fonte. Cianci, Leonardo  in Archos Biografie [IT BP1284]