Accesso riservato

Profilo biografico: Dino Ottavi

Dino Ottavi M
11/03/1927, Pisa (PI), Italia
1994, Alessandria (AL), Italia
Dino Ottavi nasce a Pisa l’11 marzo 1927 da Raimondo Ottavi e Alabarda Abati. Nel 1956, a seguito dell’invasione sovietica dell’Ungheria, il Partito Comunista Pisano si spacca in due, tra chi è favorevole e chi contrario all’invasione, e tra questi ultimi si colloca Dino Ottavi. Per questo, egli decide di andarsene da Pisa, per trasferirsi, nel 1957, ad Alessandria, in cui prende la residenza il 9 luglio 1959. Nel 1966 viene rinchiuso presso l’Ospedale Psichiatrico “San Giacomo” di Alessandria, poi viene trasferito prima al manicomio giudiziario di Montelupo Fiorentino e poi a quello di Reggio Emilia.
Da disoccupato, vince la vertenza di assunzione come operaio contro la Morteo Soprefin di Pozzolo Formigaro, dove rimane fino al 1973. Nel 1974 viene assunto dalla SAMI-Michelin di Alessandria, in cui rimarrà fino alla fine e contro cui combatterà le sue battaglie sindacali più significative. Nel 1975 viene rinchiuso presso il manicomio giudiziario di Castiglione delle Stiviere, dove verrà dichiarato sano di mente e liberato l’anno dopo. Tornato ad Alessandria, ricomincia a lavorare presso la SAMI, continuando le lotte sindacali in seno al Consiglio di fabbrica della SAMI. Allo stesso tempo lotta per i diritti dei malati di mente, avendone conosciuto la terribile situazione in prima persona. Crea il giornale murale “L’Indicatore” e le Edizioni L’Indicatore (EDLI), la Lega degli ex carcerati, il COES-AL (collettivo operai e studenti), tutte con sede a casa di Ottavi, e con l’appoggio della moglie Lea. Nel 1987 muore il figlio Fabio, a seguito della quale Dino costituisce la Fondazione Fabio Ottavi, con sede sempre in casa propria, e che vive grazie alle donazioni di enti pubblici e di privati cittadini.
Dino Ottavi muore nel 1994.



Fondi archivistici prodotti:

Ottavi Dino

Paolo Carrega
02/07/2018 02/07/2018
visualizza

Visualizza i contributi lasciati su questo documento

Come citare questa fonte. Ottavi, Dino  in Archos Biografie [IT BP1343]
Ultimo aggiornamento: venerdì 21/4/2017