Accesso riservato

Profilo biografico: Marco Apruzzese

Marco Apruzzese M
02/10/1913, Bovino (FG), Italia
04/06/2000 Coniugato
Marco Apruzzese nasce il 2 ottobre 1913 a Bovino (FG), da famiglia socialista ed antifascista. Operaio, impegnato come militare di leva in Albania, nel 1941 è condannato a 20 anni di carcere per autolesionismo e quindi inviato prima a Gaeta e poi a Peschiera del Garda. Da qui il 20 settembre del 1943 è deportato a Dachau (trasporto Tibaldi n. 25), dove arriva due giorni dopo. Immatricolato con il numero 54521 e classificato come Schutzhäftlinge (prigioniero per motivi di sicurezza), è trasferito al sottocampo di Landsberg e successivamente a quello di Baeumenheim, dove vi rimane fino all'arrivo degli americani il 29 aprile 1945. Rientra in Italia il 24 giugno 1945. Muore il 4 giugno 2000.


Citazioni di o su Marco Apruzzese in Monografia

Vittorio Emanuele Giuntella: lo storico, il testimone, Mara Anastasia (cur.), Milano, Franco Angeli , 1999, [A pag. 107 è citata la testimonianza di Marco Apruzzese in "La vita offesa", A. Bravo, D. Jalla (cur.), Milano, Franco Angeli, 1984]

Citazioni di o su Marco Apruzzese in Articolo di periodico

Gisa Megenes, Ce l'ho ancora in mente adesso in "Resistenza Unita", a. 17, n. 12, dicembre 1985, pp. 3, [A pag. 3 è citato Marco Apruzzese. L'autrice si chiama Magenes]
Marco Abruzzese in "Triangolo Rosso", a. 20, n. 3, settembre 2000, pp. 39, [necrologio]

Citazioni di o su Marco Apruzzese in Articolo in sito web

Giovanni Galli, L'archivio sulla deportazione novarese: un progetto in corso in "Isrn.it", "http://www.isrn.it/doc/400%20nomi.pdf", [Marco Apruzzese è citato nel testo come Marco Abruzzese]

Relazioni con altri documenti e biografie


Susanna Braccia
15/09/2009
visualizza

Visualizza i contributi lasciati su questo documento

Come citare questa fonte. Apruzzese, Marco  in Archos Biografie [IT BP231]
Ultimo aggiornamento: venerdì 21/4/2017