Accesso riservato

Profilo biografico: Giuseppe Bruno

Giuseppe Bruno M
1923, Avigliana (TO), Italia
06/06/2006 Coniugato
Giuseppe Bruno nasce il 1° gennaio 1923 ad Avigliana (TO). Di famiglia contadina, durante la guerra è sotto le armi negli alpini nel Montenegro occupato. Dopo l'8 settembre la sua unità è coinvolta in scontri con reparti tedeschi a Castelnuovo di Cattaro, ma presto è fatta prigioniera. Il 14 ottobre 1943 giunge a Dora-Mittelbau: qui è classificato come Kriegsgefangene (prigioniero di guerra) e riceve il numero di matricola 0172. Nel contesto dei trasferimenti connessi all'evacuazione del campo, nella primavera del 1945, riesce a darsi alla macchia fino all'arrivo delle truppe americane. Raggiunge in seguito l'ospedale del campo di Bergen Belsen, dove collabora all'assistenza degli altri ex deportati. Rientra in Italia nel settembre. Muore il 6 giugno 2006.
Nelle testimonianze presenti nell'Archivio della deportazione piemontese Giuseppe Bruno ricorda di essere stato inizialmente deportato - via Ragusa (Jugoslavia) e Cecoslovacchia - come internato militare (Imi) ed evoca in proposito passaggi negli Stalag I A di Stablack e III C di Alt-Drewitz, presso Küstrin. Sarebbe in seguito stato trasferito a Buchenwald e da qui in ultimo a Dora-Mittelbau. In merito a questi passaggi mancano al momento altri riscontri documentari: almeno una parte di tale percorso è stata però condivisa da Bruno con Livio Baratta (alla cui intervista lo stesso Bruno partecipa del resto attivamente).

Relazioni con altri documenti e biografie


Cristian Pecchenino
15/03/2010 15/03/2010
visualizza

Visualizza i contributi lasciati su questo documento

Come citare questa fonte. Bruno, Giuseppe  in Archos Biografie [IT BP261]
Ultimo aggiornamento: venerdì 21/4/2017