Accesso riservato

Profilo biografico: Leone Mira D'Ercole

Leone Mira D'Ercole M
06/07/1925, Lecco (LC), Italia
10/10/2001, Romagnano Sesia (NO), Italia
Coniugato
Leone Mira D'Ercole nasce il 6 luglio 1925 a Lecco (LC), allora provincia di Como. Studente, dopo l'8 settembre entra a far parte della Resistenza, insieme al fratello Riccardo, nella Divisione Beltrami. Nella primavera 1944 anche il fratello maggiore Mosè, rientrato dalla Svizzera, si unisce alla lotta di liberazione. L'8 dicembre 1944 è catturato ad Armeno (NO) e portato al carcere di Novara. Da qui è trasferito prima a San Vittore (MI) e poi al campo di transito di Bolzano. Il 1° febbraio 1945 è deportato a Mauthausen (trasporto Tibaldi n. 119) dove giunge il 4 dello stesso mese. Al campo gli viene assegnato il numero di matricola 126296. Classificato all'arrivo come Schutzhäftlinge (prigioniero per motivi di sicurezza), dichiara il mestiere di disegnatore tecnico. Entra a far parte dell'organizzazione clandestina del campo insieme al cugino Giuliano Pajetta. Viene liberato dall'esercito americano il 5 maggio 1945.

Riccardo Mira d'Ercole sarà fucilato dai tedeschi durante un'azione partigiana. Mosè Mira D'Ercole, deportato a Mauthausen, farà rientro in Italia.


Citazioni di o su Leone Mira D'Ercole in Monografia

Bruno Vasari, La resistenza dei deportati politici italiani nei lager nazisti, Alessandria, Dell'Orso, 1995, [Alle pagg. 23 e 24 è citato Leone Mira D'Ercole]

Citazioni di o su Leone Mira D'Ercole in Articolo di monografia

Ferruccio Maruffi, Mira D'Ercole Leone, Ferruccio Maruffi in Fermo posta Paradiso (lettere nell'aldilà), Carrù (CN), "La Stamperia", 2008, pp. 285-87

Citazioni di o su Leone Mira D'Ercole in Articolo di periodico

R.N., Ultimo saluto a Leone Mira D'Ercole in "Nuova Resistenza Unita", a. 1, n. 9-10, settembre-ottobre 2001, pp. 8

Relazioni con altri documenti e biografie


Susanna Braccia
04/03/2010
visualizza

Visualizza i contributi lasciati su questo documento

Come citare questa fonte. Mira D'Ercole, Leone  in Archos Biografie [IT BP344]