Accesso riservato

Profilo biografico: Gina Cingoli in Portaleone

Gina Cingoli in Portaleone F
16/01/1912, Porto Civitanova (MC), Italia
1989 Vedova
Di famiglia ebraica, nasce a Porto Civitanova Marche, in provincia di Macerata, nel 1912; dopo la prima guerra mondiale la famiglia si sposta a Torino, dove risiedono i fratelli della madre. Insegnante alla scuola media, viene esclusa dalla docenza nel 1938, a causa delle leggi razziali. Durante la guerra diviene madre di tre figli. Insieme al marito, anch'egli perseguitato per motivi razziali, sfolla dapprima a Rubiana, in val di Susa, poi si nasconde in una cascina in località Tetti di Rivoli, nella prima cintura torinese, vivendo nel disagio, nella clandestinità, nell'incubo dei rastrellamenti. Il fratello viene arrestato nel 1944 in seguito a una delazione; tradotto a Fossoli, riesce a fuggire durante il trasporto in Germania. Dopo la guerra riprende l'insegnamento fino al 1975, anno in cui va in pensione. Nei tre anni successivi presta ancora attività come insegnante presso la scuola ebraica. Muore nel 1989.


Citazioni di o su Gina Cingoli in Monografia

La guerra alla guerra. Storie di donne a Torino e in Piemonte tra il 1940 e il 1945, Anna Gasco (cur.), Torino, Seb27, 2007, [libro + Dvd]

Citazioni di o su Gina Cingoli in Film

La guerra alla guerra. Storie di donne a Torino e in Piemonte tra il 1940 e il 1945, regia di Anna Gasco, Dvd, 2007, Torino, Seb27, [Dvd allegato all'omonimo libro]
La guerra alla guerra. Storie di donne a Torino e in Piemonte tra il '40 e il '45, regia di Anna Gasco, U-matic, 60', 1995, Torino, Istituto piemontese per la storia della resistenza e della società contemporanea

Relazioni con altri documenti e biografie


Daniela Muraca
29/10/2007 08/10/2008
visualizza

Visualizza i contributi lasciati su questo documento

Come citare questa fonte. Cingoli, Gina  in Archos Biografie [IT BP491]