Accesso riservato

Profilo biografico: Luigi Scala

Luigi Scala M
20/07/1905, Forlì (FC), Italia
21/07/1945, Torino (TO), Italia
Luigi Scala, nato nel 1905, si laurea a Torino in scienze naturali e diviene assistente della materia presso quell'ateneo. Al fianco di Mario Andreis e Aldo Garosci organizza il primo nucleo torinese del movimento antifascista Giustizia e Libertà, che dà vita al foglio "Voci d'officina", uscito nel settembre-ottobre 1931. Nel dicembre 1931 la rete clandestina, che opera in collaborazione con operai comunisti, è scompaginata dalla polizia. Scala viene arrestato il 9 gennaio 1932; sono fermati anche alcuni studenti, tra i quali Vindice Cavallera, Pierleone Migliardi, Alfredo Perelli, Renzo Giua, Mario Levi e Franco Venturi. Processato dal Tribunale Speciale, Scala il 29 aprile 1932 è condannato a 8 anni di detenzione.
Scarcerato nel gennaio 1935 per condono, riprende l'attività politica: viene nuovamente arrestato l'11 ottobre 1936 con un gruppo anarchico riunito intorno a Michele Guasco, per la propaganda svolta in favore della Spagna repubblicana e per le corrispondenze fornite al settimanale "Giustizia e Libertà" edito a Parigi. Il Tribunale Speciale, il 20 marzo 1937, lo condanna a 12 anni di prigione. Scala, con altri detenuti tra i quali Vittorio Foa, viene liberato dal carcere di Castelfranco Emilia soltanto alla fine di agosto del 1943, un mese dopo la caduta del regime. Tornato a Torino, Scala come il fratello Giancarlo si lega al Partito d'Azione, entrando nel Comando regionale Gl (nome di battaglia Gigi). È arrestato dai tedeschi il 2 dicembre 1943, con la cugina Marisa Scala, e incarcerato alle Nuove di Torino; viene in seguito deportato a Mauthausen (nel suo stesso trasporto ci sono anche Germano Facetti, Aldo Carpi e Terenzio Magliano), dove giunge il 21 febbraio 1944 (matricola 53455). Punto di riferimento morale per compagni di prigionia, Scala sopravvive al campo di concentramento ma, minato nel fisico, si spegne a Torino nella clinica Sanatrix il 21 luglio 1945.



Citazioni di o su Luigi Scala in Monografia

Il libro dei deportati. I deportati politici 1943-1945, G. D'Amico, G. Villari, F. Cassata (cur.), Milano, Mursia, 2009, vol.I, pp.1935, [tomo 3, Q-Z]
Mario Giovana, Giustizia e libertà in Italia. Storia di una cospirazione antifascista, 1929-1937, Torino, Bollati Boringhieri, 2005, pp.533
Cinzia Rognoni Vercelli, Luciano Bolis dall'Italia all'Europa, Bologna, il Mulino, 2007, pp.104
Vittorio Foa, Il Cavallo e la Torre. Riflessioni su una vita, Torino, Einaudi, 1991, pp.122-123
Mario Andreis, L'ora del Partito d'Azione. Scritti scelti 1944-1985, Giovanni De Luna (cur.), Torino, Istituto storico della resistenza in Piemonte, 1991, pp.14-25
Domenico Zucaro, Cospirazione operaia. Resistenza al fascismo in Torino, Milano, Genova 1927-1943, Torino, Edizione a cura del Circolo della Resistenza dell'Azienda acquedotto municipale, 1965, pp.123-144
Aldo Pedussia, I cospiratori. Pagine del Secondo Risorgimento d'Italia. La Resistenza dei giovani al fascismo dal 1927 al 1943, Torino, 1964, pp.373-379
Bruno Vasari, Milano-Mauthausen e ritorno, Barbara Berruti (cur.), Firenze, Giuntina, 2010, pp.104, [in corso di pubblicazione]
Ferruccio Maruffi, Fermo posta paradiso (lettere nell'aldilà), Carrù, La Stamperia, 2008, pp.318-320
Ferruccio Maruffi, Codice Sirio i racconti del lager, Carrù, Stamperia Ramolfo, 2008, 2008, pp.286
Ferruccio Maruffi, La pelle del latte (i racconti del "dopo" lager), Carrù, Euredit, 1999, pp.260
Terenzio Magliano, Mauthausen cimitero senza croci, Torino, ODIP, 1950, pp.32-38

Citazioni di o su Luigi Scala in Articolo di monografia

Scala Luigi in Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza, Milano, La Pietra, vol. V, pp. 415
Vindice Cavallera, Antifascismo di Cuneo, AaVv in Caratteri della Resistenza cuneese, Aldo A. Mola (cur.), Cuneo, Cassa di Risparmio di Cuneo, 1994, pp. 36-39

Citazioni di o su Luigi Scala in Articolo di periodico

Chiara Colombini, Vindice Cavallera: una lunga battaglia contro il fascismo (1931-1945) in "Il Presente e la Storia", n. 70, dicembre 2006, pp. 87-103, [numero monografico intitolato Di padre in figlio e dedicato alla famiglia Cavallera]
Nino Bonelli, Una volontà sovrumana che si imponeva al rispetto in "Lettera ai Compagni", a. XVII, n. 11, novembre 1985
Ferruccio Maruffi, Per ritrovare noi stessi negli impegni di oggi in "Lettera ai Compagni", a. XVII, n. 11, novembre 1985
Marisa Scala, Torino Libera, il sogno che inseguiva dal 1928 in "Lettera ai Compagni", a. XVII, n. 11, novembre 1985
Luigi Scala è morto in "Giustizia e Libertà. Quotidiano del mattino", a. I, 22 luglio 1945
Augusto Monti, Le estreme onoranze a Luigi Scala in "Giustizia e Libertà. Quotidiano del mattino", a. I, 23 luglio 1945
Vittorio Foa, Ritorno e morte di Luigi Scala in "L'Italia Libera", a. III, n. 91, 24 luglio 1945, [edizione lombarda]

Relazioni con altri documenti e biografie


Chiara Colombini
30/09/2010 30/09/2010
visualizza

Visualizza i contributi lasciati su questo documento

Come citare questa fonte. Scala, Luigi  in Archos Biografie [IT BP613]
Ultimo aggiornamento: venerdì 21/4/2017