Accesso riservato

Profilo biografico: Ettore De Giorgis

Ettore De Giorgis M
18/05/1931, Lanzo Torinese (TO), Italia
07/11/1991, Lanzo Torinese (TO), Italia
Nasce a Lanzo Torinese il 18 maggio 1931. Frequenta il locale ginnasio presso il Collegio salesiano "San Filippo Neri" e il liceo classico "Cavour" a Torino. Formatosi nella Gioventù italiana di Azione Cattolica, durante gli anni universitari aderisce alla Democrazia cristiana e diventa rappresentante della Fuci. Nel 1955 si laurea con Michele Pellegrino in Letteratura cristiana antica, discutendo una tesi sulle Confessioni di Sant'Agostino. Partecipa alle attività del gruppo torinese intitolato a Emmanuel Mounier, anche in virtù dell'amicizia che lo lega a personalità come Gianni Vattimo e Franco Bolgiani, e manifesta interesse verso il Movimento Comunità di Adriano Olivetti e il cattolicesimo progressista francese. Il personalismo comunitario di Mounier diviene un punto di riferimento fondamentale per il suo percorso intellettuale. Intorno alla metà degli anni Sessanta conosce Paulette Mounier e inizia a frequentare la sede della rivista "Esprit" a Parigi. Numerosi sono gli incontri con Jean-Marie Domenach, direttore della rivista, con cui è in contatto dal 1960. Nello stesso periodo, con il fallimento del Centro-sinistra al governo, abbandona progressivamente la militanza nella Dc. Nel 1968 entra a far parte dell'Ordine dei giornalisti e dall'anno successivo è professore di lettere all'ITS "Enrico Fermi" di Cirié (TO). Pubblicista prolifico, scrive articoli e recensioni per numerosi periodici, tra cui "Questitalia", "Nord e Sud", "Il Nostro Tempo", "La Diana", "Vita Sociale", "Politica", "Koinonia", "Esprit", "El Ciervo", affrontando in modo particolare questioni politiche e sociali e argomenti di storia religiosa, teologia, ecumenismo e letteratura. Lo studio della teologia lo mette in contatto con figure di rilievo come Hans Kung e soprattutto Marie Dominique Chenu, mentre il particolare interesse verso il rinnovamento ecclesiale lo lega fortemente ad ambienti quali il monastero di Camaldoli. Attento osservatore del mondo del lavoro, partecipa a convegni e iniziative promosse dalla Cisl e dalle Acli e si interessa all'esperienza dei preti-operai, frequentando gli incontri organizzati da don Carlo Carlevaris a Torino. Nel 1970 pubblica il volume Un barbaro interroga la Cina di Mao, frutto di uno studio condotto attraverso una cospicua bibliografia in lingua francese proveniente da Pechino. Tra la fine degli anni Sessanta e i primi anni Settanta, a sostegno della libertà di stampa, firma come direttore responsabile "Il Giornale di Pinerolo e Valli", periodico che si pone su posizioni di estrema sinistra; proprio in questa veste, nella primavera del 1972, subisce un processo per "concorso in diffusione di notizie tendeziose" presso il Tribunale di Pinerolo che lo condanna al pagamento di una multa. E' poi assolto in appello nel 1975. Nella prima metà degli anni Ottanta collabora con l'Istituto di ricerca "Emmanuel Mounier" fondato da Alessandro Scansani a Reggio Emilia. Compie numerosi viaggi in Europa (nell'agosto del 1968 si trova a Praga ed è testimone dell'arrivo dei carri armati sovietici) e in paesi extraeuropei (la Palestina, il Québec, il Brasile e la Tanzania sono tra le mete raggiunte). Muore improvvisamente a Lanzo Torinese il 7 novembre 1991.


Fondi archivistici prodotti:

De Giorgis Ettore

Citazioni di o su Ettore De Giorgis in Monografia

Semi gettati nel solco del mondo. Brani scelti dagli scritti di Ettore De Giorgis, Teodora Caglio, Giancarlo Chiarle (cur.), Fossano, Editrice Esperienze, 2000, pp.279
Ettore De Giorgis, Un barbaro interroga la Cina di Mao, Torino, Gribaudi, 1970, pp.402
Ettore De Giorgis, Francia 1968, Pistoia, Edizioni di Vita Sociale, 1969, pp.103
Ettore De Giorgis, Francia 1969, Pistoia, Edizioni di Vita Sociale, 1970, pp.46
Cristiani inquieti tra fede e politica. La figura e le carte di Ettore De Giorgis, Andrea D'Arrigo (cur.), Torino, Edizioni Seb27, 2012, pp.144, [Prefazione di Giancarlo Chiarle]

Citazioni di o su Ettore De Giorgis in Articolo di monografia

Ettore De Giorgis, Témoignage, AA.VV. in Le personnalisme d'Emmanuel Mounier hier et demain. Pour un cinquantenaire, Paris, Seuil, 1985, pp. 186-189
Ettore De Giorgis, Chiesa orientale, monachesimo e assistenza, AA.VV. in Stato e Chiesa di fronte al problema dell'assistenza, Roma, CISO Edimez, 1982, pp. 480, [Atti di un congresso tenuto a Pistoia nel 1979 - nota introduttiva di Corrado Corghi]

Citazioni di o su Ettore De Giorgis in Articolo di periodico

Giancarlo Chiarle, Ettore De Giorgis (1931-1991), un personalista italiano, un cristiano speciale in "Itinerari", a. XII, n. 1, gen-mar. 2006, pp. 111-114, [Titolo del fascicolo: Emmanuel Mounier (1905-1950). Il destino della persona nella società degli individui]

Relazioni con altri documenti e biografie


Andrea D'Arrigo
31/10/2011 02/07/2014
visualizza

Visualizza i contributi lasciati su questo documento

Come citare questa fonte. De Giorgis, Ettore  in Archos Biografie [IT BP643]
Ultimo aggiornamento: venerdì 21/4/2017