Accesso riservato

Profilo biografico: Pietro Piccininno

Pietro Piccininno M
16/12/1915, Gravina in Puglia (BA), Italia
02/12/2004, Roma (RM), Italia
Pietro Piccininno nasce il 16 dicembre 1915 a Gravina in Puglia (BA), ultimo di sette fratelli. Di questi, il primo combatté per gli Stati Uniti nella Prima Guerra Mondiale e il secondo (classe 1899) ricevette la medaglia d'argento al valor militare (Pertica del Grappa, 24 ottobre 1918).
A soli 10 anni perde il padre per un incidente sul lavoro. Nel 1936 parte per il servizio militare che svolgerà tra Piacenza e Verona nell'Arma del Genio pontieri negli anni 1936-1938, essendosi raffermato con il grado di sergente.
Tornato in Puglia, dopo un solo anno viene richiamato alle armi per lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale. Inviato in Albania, vi rimane fino a settembre 1943, quando viene deportato in Germania.
Rientrato dalla Germania con la Divisione San Marco, si unisce ai partigiani trascinando con sé un intero reparto, costituito da ben cinquantotto uomini armati ed equipaggiati di tutto punto.
Nella Brigata Valle Grana "Paolo Braccini", comandata da Andrea Viglione (Vico) della I Divisione Gl si distingue per le eccellenti capacità organizzative che gli faranno meritare l'assegnazione del comando di un distaccamento (banda Monterosso).
La mattina del 28 aprile 1945 entra per primo nella città di Cuneo alla testa di due distaccamenti e occupa con un'azione di forza la Prefettura, resistendo successivamente a un violento attacco del nemico.
Nel dopoguerra prosegue la sua permanenza nell'Esercito, Genio pontieri, scalando tutti i gradi della carriera come sottufficiale e congedandosi nel 1972 con il grado di Maresciallo Maggiore Aiutante, quindi anche Cavaliere della Repubblica e Ufficiale nel Ruolo d'Onore fino al grado di Tenente.
Nel 1973 ha occasione di riabbracciare il suo Comandante Partigiano e caro amico Vico (generale Andrea Viglione, diventato Capo di Stato Maggiore dell'Esercito). Muore a Roma il 2 dicembre 2004.


Citazioni di o su Pietro Piccininno in Articolo di periodico

Faustino Dalmazzo, La liberazione del Cuneese in "Nuovi quaderni di Giustizia e Libertà", a. 1945, n. 5-6, gennaio-agosto 1945, pp. 237-245

Citazioni di o su Pietro Piccininno in Varie

Proposta per concessioni individuali di medaglie o di croce di guerra al valor militare a Pietro Piccininno

Relazioni con altri documenti e biografie


Maria Rosa Piccininno
12/12/2014 12/12/2014
visualizza

Visualizza i contributi lasciati su questo documento

Come citare questa fonte. Piccininno, Pietro  in Archos Biografie [IT BP692]