Accesso riservato

Profilo biografico: Emilio Ferretti

Emilio Ferretti M
08/07/1923, Ancona (AN), Italia
21/07/2007, Ancona (AN) Coniugato
Dopo la licenza di 5^ elementare, lavora prima come garzone poi è assunto operaio al cantiere navale. Aderisce al Pci clandestino nel dicembre 1942 e fa parte della cellula del cantiere, nel gennaio 1943 ne diviene il responsabile. Dall'8 settembre 1943 al luglio 1944 è membro dell'organizzazione militare clandestina della Resistenza, prima nella Guardia Nazionale, poi nel Gap di Ancona. Nel febbraio 1944 passa in montagna, dove diventa comandante del gruppo che porta il suo nome di battaglia "Ferro". La sua banda staziona nella zona del monte San Vicino e partecipa a diverse azioni contro i nazi fascisti. Subito dopo la liberazione di Ancona e fino al gennaio del 1945 è responsabile dell'ufficio stralcio della brigata Gap. Nello stesso mese entra nell'organizzazione americana OSS e in Toscana partecipa ad un corso di addestramento di tre mesi, ma alla vigilia della sua partenza per Bolzano la guerra ha termine.
Rientra ad Ancona dove diviene responsabile dell'Anpi provinciale, e dal Pci è messo al lavoro all'ufficio epurazione (giugno 1945 - novembre 1946). Dal novembre 1946 al marzo 1949 è presidente dell'Anpi provinciale. Dal marzo 1949 al settembre 1950 è responsabile della commissione di amministrazione della federazione del Pci di Ancona. Dal settembre 1950 all'agosto 1951 è ispettore della federazione per la zona di Chiaravalle.
Dall'agosto 1951 al luglio 1953 è responsabile della commissione agraria della federazione. Dal luglio 1953 al febbraio 1954 è responsabile della Confederterra provinciale. Dal febbraio 1954 è responsabile dell'organizzazione della locale Camera del Lavoro, e resta in carica fino al 1956, quando il partito lo richiama per lavorare nelle sue organizzazioni.
Nel 1958 si trova a Fabriano e viene eletto consigliere comunale.
Nel 1965 entra del comitato direttivo dell'Alleanza regionale dei contadini e nel 1968 ne diventa presidente.
Nel 1970 è eletto consigliere provinciale, carica che gli viene confermata dopo le elezioni del 1975, in questo secondo mandato ricopre la carica di assessore alla sanità e attività sociali. Viene nuovamente rieletto nel 1980 ma non ricopre più cariche di assessorato. Nel 1985 non si ripresenta. Dal 1991 è presidente regionale dell'Anpi Marche carica che ricopre fino al 6° congresso regionale del 2006. Dopo l'8° congresso provinciale dell'ottobre 1976 è eletto presidente dell'Anpi provinciale di Ancona.




Lucioli Roberto
11/03/2016 04/07/2016
visualizza

Visualizza i contributi lasciati su questo documento

Come citare questa fonte. Ferretti, Emilio  in Archos Biografie [IT BP905]