Accesso riservato

Fondo: Penati Fausto [ A FP ]

C00/30040 A FP
Penati Fausto
Penati Fausto
Il fondo è stato versato all'Istituto nel 1994 dalla famiglia di Fausto Penati, nato a Torino il 18 gennaio 1904 e scomparso nel 1984. Brillante medico e studioso, impegnato nella direzione politica del Partito d'Azione in Piemonte, Penati fu nel periodo clandestino tra i principali responsabili del reclutamento e dell'organizzazione del partito e membro del Comitato di Liberazione della Città di Torino. Il fondo, custodito all'atto del versamento in tre cartelle segnate rispettivamente con le sigle Cvl, Cln e PdA, raccoglie soprattutto carte riguardanti l'attività politica del partito e di vari comitati di liberazione, incluso soprattutto quello della Città di Torino, svolta durante la clandestinità e nel periodo post liberazione. Comprende inoltre materiale documentario relativo alla primitiva organizzazione delle formazioni partigiane nelle valli della provincia torinese e probabilmente appartenuto a Paolo Braccini. Seppure esigua, di notevole interesse risulta infine la documentazione sul caso Operti e i fondi della 4ª Armata.
1943-1959
3 26
Versamenti
1994 2004 Accessibile


Vaccarino Giorgio, Ricordo di Fausto Penati (1904-1984), "Mezzosecolo". Annali 1994-1996, n. 11, pp. 439-443

Relazioni con altri documenti e biografie


D'Arrigo Andrea 07/05/2004
09/06/2009
visualizza

Esplora livello

Come citare questa fonte. Penati Fausto  in Archivio Istoreto, fondo Penati Fausto [IT-C00-FO195]
Ultimo aggiornamento: mercoledì 30/1/2019