Accesso riservato

Fondo: Commissione regionale riconoscimento qualifica partigiani Emilia-Romagna [ ]

Posizione nella struttura d'archivio

L00/0064
Commissione regionale riconoscimento qualifica partigiani Emilia-Romagna
Commissione regionale riconoscimento qualifica partigiani Emilia-Romagna
La Commissione regionale riconoscimento qualifica partigiani Emilia-Romagna (denominata anche Commissione regionale riconoscimento qualifiche partigiane Emilia-Romagna), fu istituita il 23 novembre 1945 con decreto dell'allora presidente del Consiglio Ferruccio Parri, in attuazione del d.l.lgt. del 21/8/1945 n. 518. Quest'ultimo prevedeva la costituzione di commissioni regionali su tutto il territorio nazionale, dipendenti dal ministero dell'Assistenza post-bellica, per il riconoscimento delle qualifiche di partigiani e patrioti, oltre che per l'esame delle proposte di ricompensa al valor militare. I riconoscimenti, che avvenivano dietro presentazione di adeguata documentazione sull'attività partigiana svolta, prevedevano una gerarchizzazione delle qualifiche, equiparate ai gradi militari dell'esercito. Il partigiano riconosciuto aveva diritto a un trattamento economico una tantum, liquidato dal competente Distretto militare ed equivalente agli assegni di guerra percepiti dai militari inquadrati nell'esercito regolare. La commissione emiliano-romagnola ebbe sede a Bologna, in via Garibaldi 2, ed era formata da 13 membri: due per ciascuna delle 5 formazioni partigiane riconosciute, due in rappresentanza delle Forze armate, e dal presidente Leonillo Cavazzuti. Facevano capo alla commissione gli Uffici distaccati di segreteria, con sede nei vari capoluoghi di provincia, addetti alla istruzione delle pratiche e al relativo inoltro alla Commissione. Il fondo è costituito da: verbali di riunione, pratiche per i riconoscimenti, fascicoli del personale della commissione, carte contabili, un registro di protocollo, due registri di esercizio finanziario, un gruppo di fascicoli intestati "Comando militare territoriale di Bologna VI", riconducibili ad un militare, distaccato presso la Commissione, con funzioni di controllo della gestione contabile dell'ente. E' stato donato dall'Anpi di Bologna nel 1979.
1943-1952; 1924-1935
31
Versamenti
1979 2003 Accessibile



Relazioni con altri documenti e biografie


Pastore Luca 04/12/2015
04/12/2015
visualizza

Esplora livello

Come citare questa fonte. Commissione regionale riconoscimento qualifica partigiani Emilia-Romagna  in Archivio Parri, fondo Commissione regionale riconoscimento qualifica partigiani Emilia-Romagna [IT-L00-FO572]
Ultimo aggiornamento: mercoledì 30/1/2019