Accesso riservato

Fondo: Resca Zelinda [ ]

Posizione nella struttura d'archivio

L00/0115
Resca Zelinda
Resca Zelinda
Nata a Castello d'Argile (Bo) nel 1924, Zelinda Resca svolse un'intensa attività antifascista in qualità di staffetta partigiana, con il nome di battaglia Lulù, nella 4ª brigata Garibaldi Venturoli. Arrestata nel 1950 nell'ambito di un procedimento penale per reati a sfondo politico commessi nell'immediato dopoguerra, trascorse tre anni in carcere, prima a Bologna, poi ad Aversa. Fu assistita dal collegio di difesa del Comitato di solidarietà democratica di Bologna. Il fondo è costituito dalla corrispondenza che Resca ricevette in carcere da familiari ed amici durante il periodo della sua detenzione. E' stato donato dagli eredi nel 2000.
1950-1955
8
Versamenti
2000 2003 Accessibile


Zelinda Resca, Un racconto sottovoce, Bologna, Comune di Bologna, 1999, pp.41
Mimmo Franzinelli, Nicola Graziano, Un'*odissea partigiana. Dalla Resistenza al manicomio, Milano, Feltrinelli, 2015, pp.220

Relazioni con altri documenti e biografie


Pastore Luca 26/07/2016
Alessandrini Luca 26/07/2016
visualizza

Esplora livello

Come citare questa fonte. Resca Zelinda  in Archivio Parri, fondo Resca Zelinda [IT-L00-FO765]
Ultimo aggiornamento: mercoledì 30/1/2019