Accesso riservato

Serie: Scritti, appunti e materiali di lavoro

Posizione nella struttura d'archivio

C00/00213/01
Scritti, appunti e materiali di lavoro
In questa serie è stata collocata l'ingente raccolta di appunti, schedature d'archivio, bibliografie e schede di lettura, l'officina dello storico che abbiamo ritenuto dover principiare dai quaderni contenenti le esercitazioni universitarie condotte sotto la guida di Francesco Lemmi nel 1940-41, e dagli appunti e trascrizioni di documenti dell'Archivio di Stato di Torino, frutto delle prime esplorazioni del giovane studente universitario ma ripresi negli anni dell'immediato dopoguerra per i primi saggi sul Piemonte sabaudo. Si trova qui anche il manoscritto del corso di storia europea dalla caduta dell'impero d'occidente steso da Quazza tra il novembre 1943 e il gennaio 1944 nel rifugio sulle prealpi biellesi, interrotto durante il definitivo impegno nella guerra partigiana, continuato poi nell'autunno del 1945. Perduti risultano invece materiali preparatori, appunti e manoscritti dell'altra opera composta nel periodo resistenziale, Origini e aspetti della crisi contemporanea, rielaborata dopo la guerra e pubblicata alla fine del 1945. Sono successivamente ordinati, secondo la consueta ripartizione per tema e per data, gli appunti utilizzati per le opere storiche e quelli serviti per le conferenze. Di particolare rilievo i canovacci dei discorsi politici tra il 1945 e il 1951: uniti alla corrispondenza riguardante l'attività politica e le carte raccolte nella serie "Documenti integrativi" costituiscono una fonte di primaria importanza per la storia della socialdemocrazia italiana, in particolare per quanto riguarda le forze protagoniste della scissione del Psiup e della costituzione del Psli nel gennaio 1947 e delle correnti riunite attorno all'ipotesi di costituzione di quella "terza forza" socialista autonoma tanto dai partiti comunisti di osservanza sovietica quanto dal blocco filoatlantico. Nel riordino si è ritenuto di dover dedicare ad ogni titolo di saggio, articolo, conferenza, comizio un fascicolo proprio, conformemente all'intenzione del soggetto produttore che li aveva considerati come "pratiche" singole, allestendo per ognuno una camicia con propria titolazione, date, annotazioni, anche quando gli appunti contenuti risultavano essere minimi. Di seguito si incontrano i diari, la raccolta dei "Giudizi su Guido Quazza" e la collezione degli scritti editi, saggi, articoli e recensioni - ad eccezione dei volumi - così come risulta dal riordino risalente agli anni Settanta. I quaderni scolastici precedenti il 1940 sono stati riuniti a parte, in forma di appendice.
1940-1988; carte senza data
79 16 840



Pischedda Carlo 18/12/2007
Boccalatte Luciano 06/06/2008
visualizza

Esplora livello

Come citare questa fonte. Scritti, appunti e materiali di lavoro  in Archivio Istoreto, fondo Quazza Guido [IT-C00-SE28]
Ultimo aggiornamento: mercoledì 30/1/2019