Accesso riservato

Archivio: Biblioteca delle Resistenze: storia e memoria - Comune di Torre Pellice

C14
Biblioteca delle Resistenze: storia e memoria - Comune di Torre Pellice
BiblioRES
Visualizza il profilo istituzionale dell'Ente
La Biblioteca delle Resistenze: storia e memoria - sezione tematica della Biblioteca Civica “Carlo Levi” - è stata inaugurata il 24 gennaio 2009. La scelta della denominazione “delle resistenze” nasce dalla volontà di raccogliere e diffondere anche le storie e le testimonianze di chi, ancora oggi, è vittima di dittature e lotta per la libertà. Un doveroso segno di solidarietà e giustizia: un messaggio e un impegno a non dimenticare il presente come il passato. Il luogo in cui sorge è l’ex Caserma Ribet che fu sede delle Camicie nere durante il fascismo. Nel medesimo edificio vi è la cella dove vennero rinchiusi dei partigiani: uno di questi, Willy Jervis, venne poi portato, con altri quattro, a Villar Pellice e trucidato nell’agosto del 1944. Nei pressi della sede della Biblioteca, sorgeva la storica Tipografia Subalpina dove nottetempo, durante l'occupazione nazifascista, si stampavano i giornali clandestini: “Il Pioniere”, “La baita”, “La forgia” e il materiale di controinformazione che da qui partiva per tutta Italia. Accanto alla Biblioteca delle Resistenze è stato creato anche un Piccolo Museo della Stampa Clandestina.
La biblioteca offre i seguenti servizi: accoglienza e consulenza bibliografica, prestito e consultazione in sede, prestito interbibliotecario ad altre biblioteche, document delivery (richiesta/invio fotocopie). Quest’ultimo servizio, riservato esclusivamente alle biblioteche, offre la possibilità di inoltrare richieste di fotocopie di articoli e parti di libri in rispetto della normativa vigente sul diritto d’autore.
Oltre ai normali servizi di prestito e di consultazione la Biblioteca organizza presentazioni di libri, conferenze, proiezioni e convegni. Sono in programmazione, inoltre, attività didattiche con le scuole del territorio sulla storia del Novecento.
La Biblioteca ha un patrimonio di quasi 3000 volumi riguardanti la storia del Novecento, in particolare sul fascismo, antifascismo e Resistenza. Oltre al patrimonio librario possiede letteratura grigia come opuscoli, volantini, ecc. pubblicati durante il periodo bellico, riviste clandestine, copie di documenti del periodo della Resistenza in Val Pellice, raccolte di riviste moderne e di giornali d'epoca, documenti multimediali. La biblioteca accresce il proprio patrimonio bibliografico e documentario attraverso acquisti diretti, attivando procedure di scambio con enti e istituzioni nazionali e straniere o mediante acquisizione di fondi pubblici e privati. Raccoglie anche donazioni di materiale librario e non (video cassette, CD ROM, DVD ecc.), periodici, testimonianze orali e scritte che documentino in particolare la storia dell’antifascismo, della seconda guerra mondiale, della resistenza, della deportazione e del secondo dopoguerra, in Piemonte, Italia ed Europa.

Tutto il patrimonio è catalogato e consultabile sul sito www.sbp.erasmo.it OPAC del Sistema Bibliotecario Pinerolese (inventari RES all'interno dei documenti della Biblioteca “Carlo Levi” di Torre Pellice).
Biblioteca delle Resistenze: storia e memoria - Comune di Torre Pellice

2
2   2
  1. Carte Plinio Pinna Pintor
  2. Deusebio Sandra
Quaglia Alessandra 28/04/2017
D'Arrigo Andrea 02/05/2017
visualizza
Ultimo aggiornamento: venerdì 26/5/2017